fbpx

Intervista a Cristina Piluso

Intervista a Cristina Piluso, CEO & Founder Kronos Tech

VIVERE IL CAMBIAMENTO COME OPPORTUNITÀ

“Essere imprenditore ti permette di non avere dei capi. E non è cosa da poco per chi ha un carattere libero e ribelle. Ma soprattutto ti permette di capire che da solo non vai da nessuna parte”. Cristina è testimone di almeno due grandi verità, che oggi sono skills indispensabili per chi guida le imprese: dare valore alle persone e accogliere il cambiamento non come un’inevitabile necessità, ma come una potente opportunità.

“Da programmatore Apple agli albori del mondo dei computer a imprenditrice dedicata alle tecnologie per la stampa, fino ad oggi con i servizi in outsourcing e il noleggio degli hardware e dei software più performanti per le aziende, la mia vita è stata un continuo cambiare”. Realizzare le cose, metterle a terra, farle partire e dare loro la giusta solidità per svilupparsi è ciò che Cristina ha imparato a fare nel suo percorso, ancorandosi a valori, che ha scoperto essere il vero vantaggio competitivo delle sue aziende.

“Soci, collaboratori e clienti: tutti concorrono a creare un interscambio bello, efficiente e produttivo”.
Serenità economica intesa come puntualità nei pagamenti e giusti livelli di retribuzione, rispetto degli altri attraverso la creazione di un buon clima aziendale, consapevolezza dei risultati come responsabilità individuale e di team nell’ottenere gli obiettivi: sono i pilastri che Cristina ha messo alla base del suo modo di fare impresa. “Oggi la nostra crescita si spiega in particolare con le buone relazioni”. Lo dice con orgoglio, non pensando tanto ai rapporti con clienti e fornitori, quanto alla capacità di attrarre e trattenere talenti, che in Kronos Tech trovano modo di esprimersi e di crescere. “I giovani hanno 10 marce in più!”: parola di mamma di 4 figli, che dalle maternità ha colto l’opportunità per migliorare in azienda, incrementando la capacità di comprendere gli altri e le loro necessità.

Su questa capacità di ascolto e di scambio di esperienze, Cristina costruisce il suo rapporto con Compagnia delle Opere Insubria, che per lei è “l’Associazione che ti permette di ascoltare gli altri”. Ancora una volta grazie alla capacità di intercettare e anticipare il cambiamento grazie allo scambio con altri imprenditori, da cui trarre un apprendimento oggi fondamentale: i concorrenti aiutano a fare sistema e a creare un ecosistema stabile e fertile. Un concetto estremamente contemporaneo che Compagnia delle Opere Insubria riassume da tempo con #relazioneinazione.

La prossima azione, figlia dell’ennesimo cambiamento di scenario, sarà volta ad accompagnare il percorso che le aziende sono chiamate a compiere innovando i propri strumenti e tecnologie, per incidere su organizzazione e processi. L’apporto che Cristina vuole dare è quello di selezionare e proporre gli hardware, i software e i servizi più performanti per le aziende e offrirli con modalità di pagamento sostenibili ai più. Un modo pratico e concreto per mettere in azione le relazioni e renderle protagoniste del cambiamento.

Condividi su:    

CATEGORIE

ULTIME NEWS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SEGUICI SU