fbpx

Intervista a Giacomo Gentile

Intervista a Giacomo Gentile, coordinatore progetti Associazione Pro Terra Sancta

SEMI PER LO SVILUPPO, RADICI LE RELAZIONI

“Ci hanno seppellito, ma non sapevano che siamo semi”. È il mantra di Giacomo Gentile, che dal 2022 è diventato coordinatore dei progetti di Pro Terra Sancta (dove lavora dal 2014), la ONG riconosciuta in Italia dal Ministero degli Affari Esteri che opera in stretta collaborazione con i frati francescani della Custodia di Terra Santa. Dedita al sostegno delle esigenze delle popolazioni e alla conservazione del patrimonio artistico, religioso e culturale ha come scopo quello di creare luoghi di dialogo e di pace.

“La ragione del mio lavoro sono i rapporti con le persone. In ogni situazione, si trova sempre qualcuno in grado di piantare un seme e far crescere una radice”. Creare relazioni è l’attitudine a cui Giacomo risponde, per tramutarle poi in interventi nelle comunità di Israele, Palestina, Libano, Giordania, Siria, Egitto, Cipro e Rodi. Pro Terra Sancta opera attraverso una rete di organizzazioni locali su progetti di sostegno delle esigenze primarie delle popolazioni e valorizza il patrimonio culturale e naturale dei territori nei quali incide.

“Questo è il fascino del Medio Oriente: la convivenza delle diversità all’interno di un contesto spesso difficile”. Ne è prova, per esempio, la collaborazione nata ad Aleppo est, con il muftì della comunità musulmana, e che ha l’obiettivo di recuperare e valorizzare il talento dei bambini in difficoltà, orfani della guerra, grazie a progetti di sviluppo delle capacità artistiche e delle propensioni sportive, che risultano fondamentali supporti psicologici per costruire un futuro migliore.

Per avere sempre a disposizione risorse da investire, Pro Terra Sancta ha strutturato azioni di fund raising continuo. In associazione e nei territori in cui opera, sono le persone a fare la differenza, con l’azione e la concretizzazione dei progetti e Giacomo, in prima persona, è impegnato nei confronti delle istituzioni statali, nazionali ed estere, delle Conferenze Episcopali e delle Fondazioni Private che supportano le varie attività e iniziative.

Quest’anno Compagnia delle Opere Insubria ha deciso di sostenere l’operato di Pro Terra Sancta in due modalità: una donazione per l’emergenza terremoto in Siria e Turchia e la divulgazione dei valori e della mission della ONG tra gli associati e il network delle relazioni di ciascuno.

Sostegno delle persone, dell’arte, della natura e della nuova impresa rientrano perfettamente in quell’attivismo culturale e sociale, sempre più parte della vita di ognuno di noi.
“C’è una specie di genetica che accomuna le persone di ogni parte del mondo e che porta con sé la volontà di collaborazione”. Giacomo ne è testimone ogni giorno e anche noi, da oggi, possiamo contribuire alla costruzione di un futuro migliore.

DONA ANCHE TU!
SOSTIENI LE ATTIVITÀ DI PRO TERRA SANCTA CLICCANDO QUI

Condividi su:    

CATEGORIE

ULTIME NEWS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SEGUICI SU