fbpx

>

Intervista a Valerio Corti

INDOVINA CHI | Intervista a Valerio Corti, Amministratore Delegato Elmec S.p.A.

LE PAROLE CHIAVE DELL’INNOVAZIONE

“Il talento delle persone vale più della loro esperienza”.  Non è una provocazione quella che Valerio Corti, Amministratore Delegato di Elmec, ci propone, ma un punto di vista concreto per affrontare l’innovazione che galoppa. Tra opportunità e rischi nel tenerne il passo, le persone svolgono un ruolo fondamentale. La capacità di capire e risolvere le necessità degli imprenditori attraverso i servizi informatici più consoni ai processi, l’hardware più adatto alle esigenze, i software sviluppati in maniera specifica sulle dimensioni aziendali: sono queste competenze, prime umane e poi tecniche, che trainano la IT house di Brunello e la rendono uno dei partner per l’innovazione del territorio e non solo. “La fedeltà dei nostri clienti e la loro capacità di vincere le sfide dei tempi è il fattore principale di crescita della nostra azienda”. Il segreto che Valerio custodisce, insieme alla seconda generazione imprenditoriale che oggi guida Elmec, è semplice: proporre soluzioni in anticipo rispetto alla consapevolezza diffusa. Precorrere i bisogni comporta la capacità di rimanere sempre aggiornati, di capire la tecnologia e i suoi sviluppi, di adattarla con servizi su misura.

Essere in mezzo tra Milano e la Svizzera significa prima di tutto esser capaci di attrarre e mantenere in azienda i giovani con le skills umane e professionali migliori”. Un obiettivo non semplice da realizzare, sospesi tra il fascino della metropoli internazionale e le sirene degli stipendi da favola oltreconfine. Valerio risponde con la qualità della vita in azienda e l’innovazione del servizio offerto, con la soddisfazione dei clienti che si tramuta in fedeltà e questa in solidità e certezza del lavoro. Sviluppare proposte adeguate alle novità che la tecnologia offre, insieme ad un approccio flessibile e personalizzato, rappresenta il metodo per cavalcare l’innovazione, sia delle PMI sia dei grandi gruppi in cerca di soluzioni in linea con i loro modelli. “Prima di entrare in azienda ho fatto un tirocinio di un anno in Belgio. Durante questo periodo ho approfondito l’importanza di essere in sintonia con le necessità dei clienti”. È questa sensibilità che oggi permette a Valerio, ai suoi soci e ai 900 dipendenti di Elmec di crescere in maniera proporzionale a quanto le aziende partner si rafforzano nei loro mercati di riferimento.

Stimoli continui e mentalità positiva fungono da volano per la brillantezza nello svolgere il lavoro. Passione e metodo definiscono lo stile imprenditoriale, che ha portato Valerio ad avvicinarsi a Compagnia delle Opere Insubria, condividendone la volontà di portare innovazione in azienda attraverso la qualità delle relazioni. “Per dare concretezza alla parola innovazione è necessario esporsi a molteplici fronti di conoscenza e di decisione”. L’Associazione diviene così luogo d’incontro e piattaforma di esperienze condivise, utili a comprendere alcuni dei tratti fondamentali dei cambiamenti in atto, tra tecnologia e leadership da aggiornare, infrastrutture informatiche e capitale umano da valorizzare. È il contributo pratico, l’esperienza concreta, il sapere applicato alle situazioni degli associati come Valerio a fare la differenza e a dare corpo alla mentalità positiva utile a cogliere le opportunità.

Il prossimo futuro richiede agli imprenditori la capacità di comprendere contesti sempre più complessi. Le opportunità del mondo digitale passano attraverso strumenti e cultura, dove competenze tecniche e intelligenza umana costituiscono un binomio inscindibile. La discussione e la formazione divengono elementi determinanti per le necessità decisionali che l’innovazione impone. Concretezza, talento, velocità e relazioni capaci di tramutarsi in azione sono le parole chiave da porre alla base delle proprie scelte.

Condividi su:    

CATEGORIE

ULTIME NEWS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SEGUICI SU